Cappella XXIX. La “piazza dei tribunali” si chiude con la rappresentazione del momento nel quale Gesù viene condotto per la seconda volta davanti a Ponzio Pilato.
Le sculture sono opera della bottega di Giovanni D’Enrico (1641) e rappresentano uno degli ultimi lavori del grande maestro, ormai molto anziano. Gli affreschi, invece, furono ultimati solo nel 1679 da Pierfrancesco Gianoli, pittore originario di Campertogno. L’artista realizzò anche un suo presunto autoritratto, oggi conservato nella Pinacoteca di Varallo.

Scopri le altre cappelle

X