Cappella XXVIII. La piazza dei Tribunali offre un altro episodio relativo al giudizio cui viene sottoposto Gesù dopo la cattura. In questa cappella Gesù è condotto davanti a re Erode.
La cappella venne eretta nella prima metà del ‘600 grazie al progetto redatto da Giovanni D’Enrico e Bartolomeo Ravelli, e finanziata con le elemosine dei valsesiani. Gli affreschi rappresentano una delle opere più tarde di Tanzio D’Enrico (ca. 1628-30) che lavora in équipe con i fratelli maggiori Giovanni, incaricato di plasmare le scuture, e Melchiorre, dedito alla decorazione delle sculture.

Scopri le altre cappelle

X