da €15,00
Prenota Ora

Il villaggio ideale: Carcoforo

Not Rated
Created with Sketch.

Durata

Giornata intera

Created with Sketch.

Tipologia

Tour giornaliero

Created with Sketch.

Fino a

50 persone

Created with Sketch.

Lingue

___

Panoramica

Il Sacro Monte di Varallo è considerato il simbolo della Valsesia, una valle alpina che ha veramente molto da offrire da tutti i punti di vista: culturale, paesaggistico, sportivo, e gli eventi non mancano mai. Ecco una selezione dei migliori itinerari da organizzare insieme alla visita del Sacro Monte.

Visitare Carcoforo è una delle esperienze più suggestive che si possano fare in Valsesia.
Il paese, uno dei più piccoli della Valsesia per numero di abitanti, è attraversato dal torrente Egua ed è inserito nel Parco Naturale Alta Valsesia.
Carcoforo è abbracciato da lussureggianti pascoli e boschi di larice, e rimane incastonato tra panoramiche cime montuose.
Citata dai documenti a partire dal 1383, anche Carcoforo è una colonia Walser. Alcune tipiche case in legno e pietra raccontano ancora di quelle origini vessate poi, nel tempo, da una serie di calamità naturali (come la grande alluvione del 1775 o l’incendio del 1863) che hanno in parte disperso il patrimonio architettonico più antico. Ciò che non è andato perduto è, invece, il senso del villaggio e della comunità, tutta stretta attorno al borgo adagiato ai piedi della montagna.
L’abitato è adorno in ogni dove di eleganti meridiane, affreschi votivi o decorativi (come quello, pittoresco, su casa Cantore).
Si possono osservare bellissime quanto rare torbe, edifici rurali tardomedievali che risalgono al periodo di fondazione dell’insediamento e visitare chiese di grande interesse artistico, come la chiesa della Madonna del Gabbio, le cui linee armoniche e semplici accolgono i visitatori all’ingresso del paese. Edificata in origine come piccola cappella votiva sorta sul luogo del un miracoloso trasporto di una statua raffigurante la Vergine, venne quasi totalmente distrutta da una alluvione nel ‘700 ma, come vuole la tradizione, la statua rimase al suo posto, motivando la costruzione di una vera e propria chiesa. All’interno e all’esterno si conservano splendidi affreschi di Antonio Orgiazzi il Vecchio.
Entrando nel centro del paese si passa attraverso l’Arco della Buona Accoglienza, eretto nel 1734 sulla vecchia mulattiera, per poi giungere alla chiesa parrocchiale di Santa Croce. La chiesa venne consacrata, nelle forme attuali, nel 1618 dopo una serie di campagne di ampliamento. Al suo interno trovano posto opere come una ancona lignea dorata d’epoca barocca, realizzata da un ignoto scultore valsesiano, i quadri delle stazioni della Via Crucis realizzati nel corso del ‘700 da Lorenzo Peracino, un dipinto di A. Avondo in una delle cappelle laterali. Originario è l’organo del 1841, opera del famoso organaro di Sabbia Bartolomeo Gippa: la storia narra che questo venne posizionato in chiesa grazie alle donne del paese che lo trasportarono in spalla da Boccioleto per poi essere ricompensate con “una scioppa di vino”, così come si legge nei registri della chiesa.
In frazione Tetto Minocco si trova il Museo Naturalistico del Parco Naturale Alta Valsesia, allestito all’interno di una casa Walser e dotato di sale espositive, pannelli descrittivi e spazi multimediali completi di laboratorio didattico interattivo dove approfondire le tematiche legate all’ambiente e alla cultura locali. Recentemente è stata approntata anche una sala sensoriale adatta ai visitatori non vedenti.

Scopri di più

Info Utili

  • Si raccomanda sempre abbigliamento a strati, comodo e impermeabile
  • L'itinerario prevede la sosta pranzo
  • Possibilità escursioni (gruppi max 25 persone per Guida) negli alpeggi
  • Per gruppi organizzati (a partire da 30 persone) consulta la pagina Tariffe per Gruppi

Il miglior Itinerario

Incluso/Escluso

  • Visita guidata con Guida Turistica abilitata
  • Assicurazione
  • Materiali illustrativi del territorio
  • Coupon e Gift Card per visite successive
  • Offerta libera nelle chiese (a discrezione)
  • Pranzo
  • Acquisto prodotti locali

Mappa

FAQs

Dove posso parcheggiare l'automobile / il Bus?
Nelle aree deputate poste all'ingresso del paese.
Dai parcheggi si prosegue a piedi, salva diversa indicazione del professionista.
Quando è consigliato questo itinerario?
La visita di Carcoforo è possibile tutto l'anno.
In caso di neve alta anche nel centro storico la visita subisce delle variazioni a discrezione del professionista ma comunicate preventivamente ai visitatori.
Quanto tempo prima è necessario prenotare?
Sarebbe ottimale prenotare l'itinerario almeno due settimane prima della data fissata. E' comunque preferibile contattare le Guide per accertarsi della disponibilità di professionisti e servizi
E' possibile avere l'itinerario personalizzato finale prima di prenotare?
Il nostro servizio informazioni è a totale disposizione dei visitatori.
E' possibile richiedere gratuitamente l'elaborazione del tour personalizzato e completo prima di procedere alla prenotazione.
Termini di cancellazione
Il tour prenotato e cancellato a meno di una settimana dalla data fissata viene corrisposto del 50%.
Il tour prenotato e cancellato a meno di due giorni dalla data fissata viene corrisposto per intero.
Created with Sketch.
a partire da €15,00

Ti potrebbe interessare anche

X