Un progetto di Turismo Sostenibile.
Grazie al progetto denominato “Treni storici per la Valsesia” si può raggiungere Varallo con splendidi treni d’epoca (carrozze “centoporte”) trainati da locomotive a vapore. Esso è curato da Fondazione FS Italiane, dalla Regione Piemonte e dal Comune di Varallo.
Le corse sulla linea Novara – Varallo sono finalizzate alla valorizzazione della linea, anche a scopo turistico e, dal maggio del 2016, la linea è entrata a far parte del progetto di valorizzazione nazionale “Binari senza tempo” di Fondazione FS che comprende altre cinque linee in Italia.

Ogni anno è proposto un calendario di corse con materiale storico in partenza dalla stazione di Milano Centrale, da Torino Porta Nuova o da Novara: ogni corsa è abbinata a piccole degustazioni di prodotti locali servite a bordo, visite guidate al Sacro Monte e alla città, eventi nelle strade e nelle piazze principali di Varallo. Insomma: la partenza e l’arrivo del Treno è sempre occasione di festa!

Per maggiori informazioni si può consultare il sito dell’Associazione Museo Ferroviario Valsesiano.

Un po’ di storia.
I primi progetti della linea Novara – Varallo risalgono agli anni ’50 dell’Ottocento per merito degli ingegneri Giuseppe Antonini e Giulio Axerio. I vari studi trovarono concreta realizzazione grazie al finanziamento della Legge Baccarini n. 5002 del 1879. L’apertura della linea avvenne per tratte a partire dal 1883 e vide il proprio compimento l’11 aprile 1886 accolta da memorabili festeggiamenti per l’inaugurazione dell’opera: il varo significò il reale sviluppo sociale, economico e culturale di tutti i territori attraversati dalla ferrovia dall’alto novarese fino alla Valsesia.
Fatti salienti della storia della linea riportano alla memoria l’arrivo dei convogli per il trasporto del celebre marmo di Carrara nel 1895 impiegato per la costruzione della facciata della Basilica del Sacro Monte.

X